I cambiamenti climatici nell’arte: la mostra “Rescue it! Artisti in movimento”

I cambiamenti climatici riguardano tutti. E ora più che mai sono un’urgenza comune. Universale.

William Tucci

Questo è il punto di partenza della mostra “Rescue it! Artisti in movimento“, che è stata visibile dal 24 al 31 ottobre all’ExGarage di via Prenestina. La manifestazione è stata inserita nel palinsesto della VI Edizione della Rome Art Week.

L’esposizione, a cura di Anna Valeria Puzzo, Francesca Francioso, Francesca Masiero, Marta Banci e Tracey Miniaci, sottolinea, ancora una volta, il peso di un problema sociale e umano, oltre che politico, su cui negli ultimi anni si sta cercando di sensibilizzare non solo i giovani, più attenti a queste tematiche, ma l’intera popolazione. Siamo solo ospiti di un pianeta che, dopo anni di sfruttamento, comincia a voltarci le spalle. Negli ultimi mesi il dibattito si è acceso, prima grazie alla Youth for climate: Driving ambition che Milano ha ospitato lo scorso settembre, in vista della UN climate change conference (Cop 26) che si sta svolgendo a Glasgow.

Jacopo Truffa

In un mondo dove la comunicazione mediatica è totalmente sovraccarica, accompagnata dalla frenesia quotidiana, il rischio è quello di svilire la gravità degli eventi, dei segnali lanciati dall’ambiente e l’arte rimane un canale di comunicazione privilegiato che permette, attraverso una riflessione intima, di diffondere un messaggio che arriva fino alla coscienza umana.

L’ExGarage, progetto fondato sulla riqualificazione urbana, ha chiamato e ospitato artisti di spessore, che attraverso le loro opere si sono posti l’obiettivo di mostrare come si possa esprimere il disagio per la crisi ambientale e raggiungere la giusta consapevolezza per affrontare queste tematiche. Alle opere esposte si è aggiunto, domenica 24 e sabato 30 ottobre, un evento di arti performative e video art “Soluzione Plastica” che ha visto coinvolti Arianna Balestrieri, Azzurra Tzu Baste e MelaQ (Massimiliano Frateschi). L’iniziativa ha riscosso grande successo e ha raggiunto gli obiettivi prefissati. La speranza è che eventi di questo tipo continuino e si diffondano nella capitale, protagonista negli ultimi giorni del G20.

“Soluzione plastica”

Gli artisti che hanno partecipato alla mostra sono D1R7, Davide Cocozza, Dresscodeguru, Ex-voto, Fabio Ferrone Viola, Giuseppe Gnozzi, Ladybe, Marco Piantoni, Filippo Scorcucchi, Marialuna Storti, Emanuele Mattiocco, Jacopo Truffa e William Tucci.

Nunzio Bellassai

Nunzio Bellassai

Condividi
Pubblicato da
Nunzio Bellassai

Articoli recenti

I film da riscoprire: quelli del 2021

Il 2021 è stato un anno particolare per il cinema. Da un punto di vista…

21 Gennaio 2022

Zadie Smith e la nuova creatività

Primo passo: «Per me la letteratura è un modo di chiedersi: e se le cose…

18 Gennaio 2022

Racconto: L’uomo con la pistola – Mattia Corrente

Racconto ExtraQuadro: Jaroslav Panuska, Revenge of the Dead, 1898-1901 L’uomo salì in auto. Prima di…

16 Gennaio 2022

Di cosa parliamo quando parliamo di cinecomic

Al principio di Spider-Man: No Way Home, una voce fuori campo ci ricollega agli istanti…

14 Gennaio 2022

L’inquietante universo di Shirley Jackson

L'inquietante universo di un'autrice riscoperta solo recentemente

11 Gennaio 2022

La Medusa di Martine Desjardins tra orrore e rivalsa

Se pensiamo alla mitologia greca, una delle più famose figure che torna alla mente è…

7 Gennaio 2022