Lyrics: “Mother’s little helper”, non più donna ma madre

Condividi!

Già nel lontano 1966 Mick Jagger cantava di una donna schiava non solo degli stereotipi di genere ma anche delle eccessive aspettative da parte degli uomini. Che la donna dovesse cucinare e badare ai bambini era un dato di fatto; in più si pretendeva che eseguisse i propri compiti senza mai lamentarsi per la fatica.

Rolling Stones in tour nel 1966

Mother’s little helper è il titolo di una canzone dei Rolling Stones che inquadra il problema già a partire dalla scelta del sostantivo: non donna, dunque, ma madre, inchiodata al ruolo sociale assegnatole dagli uomini che gestiscono la società maschilista nella quale è costretta a vivere.

Uomini e bambini mettono a dura prova i nervi

Kids are different today, i ragazzi di oggi sono diversi. E lo stesso dicasi per gli uomini: Men just aren’t the same today. I primi fanno sì che la donna abbia bisogno di qualcosa per calmarsi (Mother needs something today to calm her down) mentre i secondi non apprezzano che la donna possa stancarsi (They just don’t appreciate that you get tired).

In una famiglia dove tutti sono esigenti nei riguardi della donna, la donna prova a reagire con qualche piccolo sotterfugio, come per esempio il ricorso a un dolce già pronto (she buys an instant cake) o a una bistecca congelata (frozen steak) che le eviti di uscire e perdere troppo tempo per fare la spesa. Dopotutto cucinare del cibo fresco per il marito può essere qualcosa di terribilmente stancante (Cooking fresh food for a husband’s just a drag) e la pressione è tale che si finisce persino col bruciare la bistecca congelata (she burns her frozen steak). Non solo: gli uomini sono difficili da soddisfare (They’re so hard to satisfy), e in quest’ultima affermazione si adombra un forte riferimento al sesso, in quanto la parola notte (night) la si fa rimare con plight, che ha una doppia valenza: da un lato, il significato di “situazione sfavorevole e stressante”; dall’altro, una connotazione al matrimonio, perché plight si usa per riferirsi alla promessa solenne degli sposi, con qualunque obbligo possa conseguirne.

L’aiutante è piccolo e giallo

Nell’oppressione familiare e sociale, stressata dalle eccessive incombenze e richieste, la donna trova un piccolo aiuto in una pillola, alla quale ricorre anche se non è malata fisiclamente (And though she’s not really ill / There’s a little yellow pill).

Yellow little helper

Il riferimento al Valium, commercializzato nel Regno Unito fin dagli anni Sessanta come psicofarmaco per combattere ansia e stress, è indiscutibile: le dimensioni e il colore non lasciano troppo spazio ai dubbi.

Donna idealizzata secondo l’industria della moda britannica negli anni Sessanta

Di fronte alle richieste dei figli, del marito, degli uomini e della società, la donna è costretta a pregare il medico perché gliene prescriva sempre un po’ di più (Doctor please, some more of these), forse anche per via di una assuefazione sempre maggiore che la porta ad assumerne dosi sempre più consistenti.

Una corsa verso la fine

Il Valium la aiuta ad arrivare a fine giornata (it helps her on her way, gets her through her busy day), a tranquillizzarsi (tranquilize your mind) e a ridurre al minimo le situazioni (coniugali) più spiacevoli (help to minimize your plight), solo che per mantenere vivo l’effetto si comincia ad assumere quattro pasticche alla volta, altrimenti è impossibile riuscire a trascorrere la nottata (And four help you through the night).

Ad ogni ritornello si ribadisce che invecchiare fa proprio schifo (What a drag it is getting old). Tra il bisogno di appagare i desideri maschilisti della società e la consapevolezza di invecchiare inesorabilmente, l’abbandono allo stordimento provocato dalla droga sfocia nell’incapacità di credere ormai impossibile il raggiungimento della felicità in questa vita (The pursuit of happiness just seems a bore). E così, pur sapendo di correre il rischio di un’overdose, la donna non può fare a meno di rincarare progressivamente la quantità di psicofarmaci.

Gli ultimi versi della canzone lasciano intendere che è proprio un’overdose a far cessare il ricorso a questo “piccolo aiutante giallo” per mettersi al riparo dalle avversità (And if you take more of those, you will get an overdose / No more running for the shelter of a mother’s little helper).

Come spesso accade in molte canzoni rock, la giovinezza e l’energia sono esaltate, la vecchiaia viene disprezzata (What a drag it is getting old), mentre la morte è osannata e implorata, come un giorno convulso che si spegne (busy dying day) del quale conta solo l’intensità scevra di ogni giudizio assiologico.

Giuseppe Raudino

Mother’s Little Helper

What a drag it is getting old

“Kids are different today”
I hear ev’ry mother say
Mother needs something today to calm her down
And though she’s not really ill
There’s a little yellow pill
She goes running for the shelter of a mother’s little helper
And it helps her on her way, gets her through her busy day

“Things are different today”
I hear ev’ry mother say
Cooking fresh food for a husband’s just a drag
So she buys an instant cake and she burns her frozen steak
And goes running for the shelter of a mother’s little helper
And two help her on her way, get her through her busy day

Doctor please, some more of these
Outside the door, she took four more
What a drag it is getting old

“Men just aren’t the same today”
I hear ev’ry mother say
They just don’t appreciate that you get tired
They’re so hard to satisfy, You can tranquilize your mind
So go running for the shelter of a mother’s little helper
And four help you through the night, help to minimize your plight

Doctor please, some more of these
Outside the door, she took four more
What a drag it is getting old

“Life’s just much too hard today”
I hear ev’ry mother say
The pursuit of happiness just seems a bore
And if you take more of those, you will get an overdose
No more running for the shelter of a mother’s little helper
They just helped you on your way, through your busy dying day

Autori: Keith Richards / Mick Jagger

Mother’s Little Helper lyrics © Abkco Music, Inc, BMG Rights Management, Sony/ATV Music Publishing LLC


Condividi!

Insegno Teoria dei Media alla Hanze University of Applied Sciences di Groningen, in Olanda. Scrivo e racconto storie. "Stelle di un cielo diviso" è il mio ultimo romanzo.

Lascia un commento

Torna su